Categoria: Notizie

La legge che cura

Il Consiglio federale rafforza gli strumenti normativi per la conciliazione tra attività lucrativa e assistenza ai familiari. Due le novità: la prima riguarda l’introduzione di un congedo pagato breve (fino a tre giorni per evento e a dieci per anno) per assistere un familiare o il/la partner con problemi di salute (malattia, infortunio, disabilità); la seconda novità riguarda l’implementazione del congedo parentale (fino a 14 settimane di congedo retribuito, nel termine quadro di 18 mesi) per l’assistenza ai figli minorenni gravemente malati o feriti.

Riportiamo la trasmissione radiofonica Uno Oggi, puntata del 6 giugno scorso dal titolo “La legge che cura”, in cui Sara Duric, collaboratrice scientifica del Dipartimento della Sanità e Socialità, racconta la nascita della piattaforma dei familiari curanti e l’importanza del loro ruolo, e l’Avv. Nora Jardini Croci Torti, co-direttrice di Equi-Lab e responsabile del servizio di consulenza legale, approfondisce gli aspetti giuridici legati alla nuova tappa e risponde a numerose domande degli ascoltatori.

Novità in materia di congedi

Novità in materia di congedi: assistenza per i figli con gravi problemi di salute

L’editoriale di Gian Luigi Trucco apparso sulla newsletter lavoro di Boss Editore, ha come focus il nuovo congedo di assistenza per figli con gravi problemi di salute. Mette in luce quanto il fattore qualitativo del lavoro diventi più rilevante di quello puramente quantitativo e la flessibilità generi soddisfazione e migliori la performance di tutti i soggetti interessati. I contenuti, i criteri di fruizione e gli aspetti giuridici della nuova normativa sono contenuti nell’intervista rilasciata da l’Avv. Nora Jardini Croci Torti co-direttrice di Equi-Lab.  



Sondaggio: “Diversità e Inclusione nelle aziende ticinesi”

Ti occupi di Risorse Umane? Ricopri un ruolo manageriale in un’azienda ticinese? Sei coinvolta/o in un progetto sociale o in un’organizzazione no-profit?

Questo sondaggio è per te!

Studi recenti mostrano che un ambiente di lavoro inclusivo e processi organizzativi che valorizzano le diversità rendono le aziende più sostenibili e competitive. Stimolano la creatività e l’innovazione, con ricadute positive sulle relazioni interne ed esterne, sulla reputazione e sulla quantità e qualità dei risultati aziendali.

Del grande capitolo delle buone pratiche in ambito Diversità e Inclusione (D&I), fanno parte quelle che puntano a valorizzare le differenze di genere, promuovendo contesti organizzativi in cui le pari opportunità permettono a lavoratrici e lavoratori di dispiegare pienamente il loro potenziale professionale e umano.

Per essere un’organizzazione inclusiva e sostenibile non basta un atteggiamento positivo; serve un impegno reale della direzione e una strategia strutturata di medio-lungo termine per accompagnare e sostenere il cambiamento.

Abbiamo lanciato un sondaggio per scoprire se e come le aziende ticinesi stiano interpretando questo nuovo trend nella gestione delle risorse umane e se stiano valutando, o già adottando, specifiche azioni,  

Il sondaggio è parte di un progetto finanziato dall’Ufficio Federale dell’Uguaglianza, promosso in partenariato da Equi-Lab e HR Ticino e frutto delle riflessioni di un Focus Group a cui hanno partecipato le aziende HELSINN, KERING, MIGROS TICINO e SINTETICA, condividendo esperienze e buone pratiche.

La compilazione del questionario ha puro valore conoscitivo e non vincola l’impresa ad assumere particolari iniziative. I dati e le informazioni raccolte saranno trattati ai soli fini dell’indagine.

Per ogni assistenza alla compilazione del questionario potete contattare: info@equi-lab.ch.

I risultati del sondaggio saranno resi pubblici nell’autunno 2021.

Grazie per la partecipazione!



Colloquio con imprenditrici in Ticino

La tua esperienza imprenditoriale può ispirare altre donne e aiutare l’Associazione Equi-Lab a avviare un progetto di sostegno alla microimprenditorialità in Ticino.
Vuoi condividerla con noi?

Con il progetto “Donne e microimpresa” l’associazione Equi-Lab intende stimolare il potenziale imprenditoriale femminile ancora latente, con l’offerta di un percorso di coaching individuale e di networking adattato alle esigenze specifiche di donne in situazione di sottoccupazione, senza attività lavorativa o alla ricerca di un re-indirizzamento professionale. La raccolta e l’analisi delle esperienze pregresse di quante hanno già intrapreso con successo tale percorso, o lo hanno dovuto abbandonare, permetteranno a Equi-Lab di orientare il progetto, adattandolo alle esigenze delle donne interessate a sviluppare la propria vocazione imprenditoriale e alle potenzialità del contesto locale.

Tenuto conto delle condizioni straordinarie imposte dalla pandemia, i colloqui della durata di circa un’ora potranno avvenire in presenza o via zoom, secondo le esigenze e le disponibilità delle interessate.
Requisiti:
• Età tra i 18 e 65 anni;
• Residente in Ticino;
• Imprenditrice attiva oppure donna che ha intrapreso il percorso di imprenditrice.

Se interessata a partecipare, ti chiediamo di annunciarti al seguente indirizzo mail: monica.gugolz@equi-lab.ch.

Grazie sin d’ora per la tua preziosa collaborazione!

Equi-Lab sull’ultimo numero di INFO pmi

Nell’ultimo numero di INFO pmi, distribuito a tutti i fuochi del Basso Luganese e Collina d’Oro, trovate anche Equi-Lab con la sua offerta di servizi: dalla consulenza individuale alla consulenza alle aziende, dalla formazione allo sviluppo progetti!

ATTENZIONE: Variazione data evento

L’evento previsto per il 19/05 sul tema “UNA NUOVA CARRIERA DOPO IL CORONAVIRUS” è posticipato al 26/05 per ragioni organizzative. Per informazioni ulteriori e iscrizioni non esitate a contattarci!

Emergenza coronavirus – sportello di ascolto

A partire dal 26 marzo, per offrire il nostro sostegno in questo momento difficile a quanti lo desiderano, è attivo uno SPORTELLO TELEFONICO di ascolto e sostegno.

Il servizio è offerto gratuitamente ed è disponibile il martedì mattina dalle 9:00 alle 11:00 e il giovedì pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00, telefonando al numero 091 967 61 51.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

Uffici chiusi al pubblico, ma servizi sempre attivi ON-LINE

Nel rispetto delle nuove disposizioni emanate dal Consiglio Federale e dal Cantone per l’emergenza sanitaria in corso, proseguiamo le nostre attività insieme a voi e per voi, aggiungendo solo un po’ di distanza:

  • La consulenza individuale giuridica, sociale e orientativa professionale prosegue per telefono e altri supporti on-line, previo appuntamento.
  • Siamo sempre a disposizione per vagliare possibili collaborazioni e sviluppare progetti con le imprese in tema di conciliabilità famiglia-lavoro, benessere organizzativo e valorizzazione delle differenze di genere.

Per confermavi la nostra vicinanza in questo momento difficile, abbiamo ampliato e reindirizzato la nostra offerta di servizi:

  • Proponiamo una consulenza ad hoc per assistervi nella procedura di richiesta per l’Indennità di Perdita di Guadagno Corona e per fornire ulteriori informazioni in materia.
  • È attivo uno sportello telefonico di ascolto e sostegno gratuito, fruibile dal 26 marzo nei seguenti orari: martedì 9.00 – 11.00 e giovedì 16.00 – 18.00.
  • È possibile partecipare gratuitamente a un workshop in modalità web-live sul tema dell’home-office, nell’ambito del quale le nostre avvocate esperte di diritto del lavoro saranno a disposizione per rispondere alle vostre domande. È accessibile a tutti/e previa iscrizione (30.03 e 01.04).

Crediti

Design e realizzazione sito web:
Consultati SA, Taverne.

Design immagine coordinata:
studio grafico seinschein.ch

Aggiornamento e manutenzione:
Equi-lab

Fotografie: iStockphoto e Pexels.com